Cerca
  • Città Sotto Scacco srl

Reti ciclabili e sharing mobility per il rilancio delle città post Covid-19.

La fase 2 è stata ampiamente descritta un paio di sere fa e come previsto, a partire dal 4 maggio non sarà ancora possibile tornare alla totale normalità... è richiesto un ulteriore sforzo per ridurre le possibilità di contagio, con forti limitazioni negli spostamenti per svago anche se è prevista una riapertura per l'ambito delle attività produttive


Si allenteranno le maglie per alcuni settori e attività e il conseguente spostamento di pendolari andrà ad incidere notevolmente nel comparto dei trasporti. Soprattutto nei mezzi pubblici, potrebbero verificarsi situazioni di contatto fra i viaggiatori. Il principio che viene nuovamente ribadito è quello di evitare il sovraffollamento, cosa che comporterà non poche difficoltà organizzative. Infatti, a bordo di un autobus o di un treno dovrebbero essere rispettate le distanze sociali prevedendo dei posti a sedere non disponibili, oltre che l'uso obbligatorio della mascherina. Riducendo le postazioni per i viaggiatori si andrà incontro alla necessità di aumentare la frequenza dei mezzi soprattutto nelle ore di punta per evitare situazioni di sovraffollamento nelle stazioni.

Con la richiesta di un forte senso di responsabilità sociale e per la paura di essere contagiati, si corre il rischio che molti di questi pendolari evitino di prendere il mezzo pubblico a favore della propria auto. Questo significa che potrebbero crearsi degli intasamenti e un superamento delle capacità di carico delle strade. In questo caso, laddove sia possibile, come ad esempio nei centri urbani, dove gli spostamenti rientrerebbero entro i 5 km, dovrebbero essere pensate proposte di mobilità sostenibile con la funzione di fungere da valida alternativa sia all’autobus che all’automobile, in modo da evitare raggruppamenti e congestioni.

Investire nelle reti ciclabili o nel bike-sharing potrebbe essere una vera e propria occasione per agevolare la vita e la mobilità delle persone in un periodo particolare come questo, ma anche una occasione di rilancio delle nostre città per il post covid-19. Diversi sono gli esempi di amministrazioni che si stanno muovendo in questa direzione, come ad esempio Milano e Rimini puntano al rilancio di varie forme di mobilità sostenibile per evitare che la gente prenda in massa l’automobile, visto che l’accesso ai mezzi pubblici sarà limitato per il rischio contagio.

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Info legali

Città Sotto Scacco s.t.p. srl

Sede legale: Venezia

Via Don Federico Tosatto, 127 30174 Venezia VE

Email: info@cittasottoscacco.it

PEC:  cittasottoscacco@pec.it

C.F/P.Iva 04613610270

Capitale sociale: 10.000 €

Sede partner: Amsterdam

De Ruijterkade 143, 1011AC Amsterdam NL

Email. info@cittasottoscacco.it

S.T.P

Società iscitta all' Ordine APPC di Venezia

Società parte della Goudappel Group

Social
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco Instagram Icona
logo CSS 06.05.20 trasparente (2).png